Il sito italiano sul mondo delle sigarette elettroniche

Un calcio al tabacco? Le sigarette elettroniche sono 3 volte più efficaci di cerotti e gomme

21 maggio 2014 in Salute

Uscita di sicurezza dal tabacco? Fuga da 4mila e passa sostanze chimiche? Sì, grazie alle sigarette elettroniche, il 60% più efficaci di cerotti e gomme, l’armamentario anti-fumo più amato dai farmacisti. La notizia dello studio farà rapidamente il giro del mondo, perché è autorevole il suo autore, Robert West, autorevole è l’istituzione che l’ha condotto, lo University College di Londra, autorevole è la rivista, Addiction, di cui West è direttore editoriale.

La ricerca ha passato al setaccio le risposte di quasi 6.000 persone che non erano seguite da centri antifumo, non prendevano farmaci per la disassuefazione, e hanno smesso di fumare in un arco di tempo di 12 mesi tra il 2009 e il 2014. I ricercatori guidati da West hanno “depurato” i valori da variabili come l’età, esperienze precedenti e altri fattori, scoprendo che rispetto al campione esaminato coloro che avevano scelto la sigaretta elettronica come metodo “auto-prescritto” per dare un calcio al fumo ne avevano ricavato il 60% di probabilità in più di cacciare il tabacco dalla propria vita di chi si era affidato a sostitutivi nicotinici come gomme e cerotti oppure alla sola forza di volontà.

Si tratta di un pezzo del puzzle e non della risposta definitiva”, spiega West, convinto sostenitore della capacità che le e-cig hanno nella battaglia alle malattie correlate con il fumo.  Anche i risultati possono “essere differenti in differenti Paesi”, spiega West, se l’uso di e-cig continuasse a crescere “ci aspettiamo un beneficio per la salute pubblica”. Al punto che lo studioso pensa che il servizio sanitario britannico, l’NHS, “potrebbe prendere in considerazione le sigarette elettroniche” come opzione terapeutica. E contro chi alimenta la caccia all’e-cig, West conclude: “Nonostante i pregiudizi di molti, le e-cig non sono affatto una buona notizia per l’industria del tabacco e l’industria del tabacco vorrebbe eliminarle. Vendono tabacco e vorrebbero continuare a farlo”.


Di Cosimo Colasanto

Commenta l'articolo