Il magazine online sulla sigaretta elettronica

Puff X1, la sigaretta elettronica targata Pino Spagnolo Design

16 agosto 2013 in Prodotti e novità
La sigaretta elettronica Puff X1

L’azienda torinese si è rivolta ad una firma di eccezione del design Made in Italy. Così nasce Puff X1, la nuova e-cig nata per accontentare svapo e stile.

Nonostante il periodo non proprio facile per le sigarette elettroniche, Puff decide di non perdere spirito ottimista e continua ad innovare. Del resto lo aveva dichiarato Umberto Roccatti, AD Puff, nell’intervista pubblicata qualche giorno fa sul nostro magazine. E lo fa cercando di tener fede alla propria tradizione, puntando sulla cura dei particolari abbinata all’innovazione tecnologica. Così nasce Puff X1, la nuova sigaretta elettronica dal design Made in Italy.

L’azienda torinese si è infatti rivolta a Pino Spagnolo, designer poliedrico dallo stile inconfondibile, capace di passare con grande capacità di visione innovativa dalla nautica all’automotive, passando per il casalingo e l’elettrodomestico. Curioso cultore e protagonista dell’avanguardia, Spagnolo sta già collaborando con Puff al restyling della Avatar.

Ora la sua firma si traduce così in una sigaretta elettronica dalle linee raffinate con una forma minimal ed elegante. Fino ad oggi questi concept si erano visti applicati solo ai big battery. La struttura delle Puff X1 è semplice e l’involucro pieno, dove atomizzatore e liquido sono racchiusi a guscio. Il tappo, in silicone, protegge il beccuccio. Viene proposta in tre varianti di colore in vernice effetto ceramica, nero, bianco e alluminio spazzolato. Come dichiara la stessa azienda, con il nuovo modello X1, Puff punta ad accontentare le esigenze di stile dei nuovi clienti, come di quelli fidelizzati.

Una scelta voluta e particolare, non solo dal punto di vista del design. Di sicuro dimostra la volontà di proporre al mercato e al fumatore digitale qualcosa di diverso.

Puff X1Le caratteristiche tecniche della Puff X1

Realizzata interamente in alluminio riciclato, per quanto riguarda le specifiche, il nuovo modello X1 monta una batteria da 500 mAh con un tempo di ricarica stimato intorno alle 3 ore. Una capacità di poco inferiore rispetto ad una più classica batteria ego (650 mAh), ma di cui comunque il fumatore digitale tiene conto. Forse, in un futuro, la casa torinese prevedrà una batteria più prestante come per gli altri modelli. In questa fase la scelta è forse dovuta alla volontà di contenere peso e misure. Le dimensioni, infatti, sono pressappoco quelle di una ego: è lunga poco più di 13 cm per 1,55 cm di diametro, ma il peso resta leggermente  inferiore. Come la Avatar, anche la Puff X1 ha una pratica finestrella da cui poter controllare il livello del liquido. L’attacco per la ricarica è un micro usb standard, ottimo per non essere strettamente legati al caricabatterie proprietario.

Gli accessori abbinati a Puff X1

Pensati per la comodità e le esigenze dello svapatore, Puff propone due accessori studiati appositamente per questo nuovo modello. Una tracolla con tappo in silicone, pratico anche come base porta e-cig da tavolo. La tracolla viene assicurata all’asola, removibile quando si vuole riporre la sigaretta. La si trova nelle varianti del nero o del bianco.

Per chi volesse, poi, c’è anche la tracolla in pelle, con comoda linguetta di chiusura e protezione, sempre nei colori bianco o nero.

Altra nota a favore di questa nuova e-cig è l’ottimo prezzo del kit.
Consigliato al pubblico ad un costo di € 59,90, è composto da 2 cartom, 1 batteria, 1 caricatore USB e 1 da muro. Per il grande fumatore potrebbe essere comodo dotarsi anche di un’ulteriore batteria di riserva.

Un modello insomma che sembra non volere passare inosservato, a conferma di un interesse costante e crescente per questo settore sempre in fermento.
Non resta che attendere la risposta del popolo dello svapo.


Di Silvia Segala

Commenta l'articolo