Il sito italiano sul mondo delle sigarette elettroniche

Festa del Papà, 7 buone ragioni per regalargli una sigaretta elettronica

19 marzo 2014 in Curiosità

Ci hanno provato mille volte e in mille modi diversi. Con l’agopuntura, con le campane tibetane, ricoprendosi di cerotti con un ferito reduce dal fronte, indossando curiosi orecchini comprati su eBay, succhiando radici di liquirizia come roditori della steppa. Se siete stanchi di ascoltare vostro padre che maledice il giorno in cui ha iniziato a fumare dopo ogni partita di calcetto oppure quando la tosse stizzosa riappare di notte, forse è il momento di spingerlo a cambiare vita una volta per tutte e ad abbandonare le sigarette. Primo passo, provare la sigaretta elettronica. Ecco 7 buoni motivi per farlo.

1. Stop alle sostanze cancerogene. Accendere una sigaretta equivale a mettere in moto una reazione chimica degna di una centrale a carbone: la combustione delle sostanze contenute in una “bionda” produce 4.000 sostanze chimiche tossiche, tra cui ammoniaca, pirene, toluene, arsenico, cadmio, delle quali più di 80 cancerogene e una persino radioattiva come il Polonio 210.

2. Alito, denti e vestiti. Il fumatore si riconosce a occhi chiusi. Spesso è preceduto da una puzza inconfondibile. Come hanno dimostrato numerosi studi scientifici, il fumo si deposita sui vestiti in particelle sottili che fanno più male di quello diretto. Per non parlare del colore giallastro dei denti e dell’alito pestilenziale. Con l’e-cig se ne fa a meno.

3. Più fiato per corsa e calcetto. A 8 ore dall’ultima sigaretta il livello di monossido di carbonio nel sangue inizia a calare e dopo 3 mesi i polmoni risultano più puliti. Aumentando la capacità di ossigenare i tessuti, la stanchezza si riduce e anche i dribbling migliorano.

4. Vantaggi anche a tavola. Un Brunello di Montalcino è uguale alla Sangria del discount? C’è qualcosa che non va nelle papille gustative del babbo. Smettere di fumare aiuta a recuperare il senso del gusto e dell’olfatto nel giro di una settimana.

5. E-cig salva-portafogli. Le e-cig non solo riducono i danni per la salute, ma fanno bene anche al portafogli. E i papà, si sa, sono sensibili all’argomento. Basta invitarli a fare due conti: con 5 euro di ricarica, il costo giornaliero di un pacchetto, si è autosufficienti per almeno 4-5 giorni.

6. Fa bene all’amore. Ormai non è più un argomento tabù, neanche tra genitori e figli. Uno studio dell’Università di Hong Kong condotto su 700 uomini con disfunzione erettile ha dimostrato che smettere di fumare è più efficace del Viagra. Dire addio alle sigarette, infatti, riduce il rischio di fare cilecca a letto del 53,8% a distanza di sei mesi, mentre per chi non aveva smesso di fumare i benefici i benefici si fermavano al 28,1%.

7. Allunga la vita. Lo sostiene Prabhat Jha, epidemiologo dell’Università di Toronto, in Canada. Secondo un recente studio pubblicato sul New England Journal of Medicine (Nejm) mandare in pensione le sigarette prima dei 40 anni neutralizza tutti gli effetti accumulati negli anni. Basti pensare che se si chiude con il passato entro la soglia dei 44 anni si recuperano fino a 10 anni di vita. E non è poco.


Di Cosimo Colasanto

Commenta l'articolo